Assaggi di conoscenza: Maturazione del formaggio e influsso sul gusto e sulla consistenza

La prossima volta che comprerete un formaggio e vi chiederete perché talvolta è più morbido/solido/delicato/intenso del solito, basterà guardare la data di scadenza indicata sulla confezione: i formaggi non maturano solo qui da noi ma  continuano il loro processo di maturazione anche dopo aver lasciato da tempo il caseificio, quindi al supermercato o a casa vostra.

Ne consegue che un formaggio molto giovane (la cui data di scadenza sia ancora distante) abbia spesso una consistenza più solida e un sapore più delicato. Quando è più giovane, il formaggio è ancora molto delicato. In tal caso si consiglia di rimetteterlo in frigorifero e aspettare ancora un po’ oppure di tagliare la quantità che si desidera consumare, lasciandola non confezionata per 30-60 minuti a temperatura ambiente. Anche il calore accelera il processo di maturazione e ne intensifica il sapore. Quando la data di scadenza si avvicina, il formaggio raggiunge la sua consistenza ottimale e il suo sapore migliore. Quando il formaggio è molto maturo, il sapore risulta per molti troppo intenso. Per coloro che condividono quest’opinione si consiglia, al prossimo acquisto, di scegliere direttamente un formaggio giovane (con data di scadenza distante).